Sionismo: il vero nemico degli ebrei: 1

“Forse la più grande perplessità sulla scena politica mondiale attuale è l’accettazione da parte dei paesi occidentali della rispettabilità dello Stato di Israele. Questo sconcertante stato di cose si è sviluppato nel corso di molti decenni ed è stato apparente¬mente a lungo dimenticato, in primo luogo dalla maggior parte degli ebrei, che il sionismo, che generò lo Stato di Israele, è una diserzione totale della fede religiosa e dei valori ebraici, e in secondo luogo dal mondo in generale, che il sionismo è stato fondato su una politica a sangue freddo di colonialismo, di pulizia etnica e terrorismo. È forse prematuro aspettarsi che il mondo vada in questo senso nel prossimo futuro, ma, scrivendo come Ebreo ortodosso, spero e prego che lo Stato sionista di Israele sia riconosciuto per quello che esso è e che una pressione ferma ma pacifica sia esercitata affinché questa concezione errata finisca. A questo scopo un pre -requisito è una corretta visione storica e Alan Hart nel suo racconto agghiac¬ciante rivelatore e molto comprensibile degli intrighi dello sviluppo politico sionista ha dato un contributo estremamente prezioso per questa causa”. Rabbi Ahron Cohen