Lo spazio dell’intercultura. Democrazia, diritti umani e laicità

L’immigrazione, la globalizzazione, l’unificazione europea hanno arricchito il pluralismo delle nostre società, che sono venute ad assumere i caratteri di una multiculturalità strutturale ma nel contempo dinamica, generando forme inedite di métissage e di contaminazione culturale. In questo nuovo scenario epocale nasce l’esigenza per ogni persona, al di là delle sue origini, di ripensare il senso della propria appartenenza alla comunità in cui vive così come alla più ampia collettività umana. Questo volume nasce dall’esigenza di affrontare alcune questioni fondamentali della società multiculturale alla luce dei principi e dei fondamenti che contrassegnano la storia della nostra cultura, al di là di formule semplicistiche e luoghi comuni. Democrazia, diritti umani e laicità sono intesi qui come i pilastri di un’impalcatura concettuale e assiologica con cui contribuire a prefigurare dall’angolatura pedagogica una società che sappia interpretare le sfide dell’intercultura e predisporvi efficaci risposte educative. Il testo si rivolge primariamente agli studenti dei corsi di laurea in discipline pedagogiche e sociali. Il suo carattere interdisciplinare lo rende adatto anche nella formazione iniziale e in servizio di tutte quelle professionalità che si confrontano con la complessità delle relazioni umane e sociali attuali.