Giustizia e genetica. Di Michele Loi

http://www.libreriafernandez.it/phpThumb/phpThumb.php?src=http://www.libreriafernandez.it/covers/9788/861/596/9788861596054B.jpg&w=180&h=286Gli sviluppi futuri della scienza, che permetteranno la modifica del corredo genetico personale, aprono questioni fondamentali, sinora poco discusse, sul tema della giustizia sociale.

 

Di queste si occupa ora il volume di Michele Loi, che dopo aver introdotto l’idea di enhancement umano e genetico (il miglioramento delle caratteristiche normali del genoma), affronta le teorie della giustizia liberali ed egalitarie più dibattute nel panorama contemporaneo internazionale.

 

E, a partire da una critica delle proposte esistenti, l’autore argomenta a favore di una nuova teoria, che risponde ad alcune questioni lasciate aperte dal pensiero di Rawls.

 

Sulla base dell’idea secondo cui le istituzioni fondamentali della società devono impedire la nascita di disuguaglianze causate dall’appartenenza a posizioni sociali diverse, l’autore giustifica l’intervento dello Stato quando esso è volto a prevenire l’accumularsi di disuguaglianze genetiche tra cittadini di differente estrazione sociale.

 

Edito da: Mondadori Bruno